1971, La prima e-mail

 

 

Un ingegnere informatico americano, Ray Tomlinson, che lavorava per la Bbn,
la società che aveva vinto l'appalto per la costruzione di Arpanet, con sede a Ucla, in California,
 ebbe l'idea di condividere i file di lavoro con le altre sedi Arpanet, nello Utah e con quelle a
 Cambridge in Massachussets. Tomlinson inventò "orave", un codice che poteva trasferire
documenti da un computer all'altro. Nel 1971, inviò la prima e-mail. Successivamente,
decise si usare il simbolo "@" per distinguere i messaggi indirizzati alle mail box della stessa
macchina, da quelli invece mandati attraverso la rete. Il nuovo sistema diventò il normale canale
 di comunicazione tra i partecipanti al progetto Arpanet. Nel 1973, solo due anni dopo, uno studio
 mise in evidenza che il 75 per cento del traffico di Arpanet era costituito da e-mail, che non
contenevano solo messaggi di lavoro ma, sempre più spesso, informazioni personali e private

 (nell'immagine Ray Tomlinson).

 


  Pag 54                                                           Pag 55                                                                    Pag 56  

                                                                                                                                                                                                                                                                                  Home page